11/04/2003

Un atteso chiarimento sulle “ganasce fiscali”.

La Sediva News del 21/03/2003 chiudeva con una riserva sul termine, allora
non ancora definito, che il contribuente avrebbe potuto avere a
disposizione per mettersi in regola ed evitare così il fermo
amministrativo dell’auto, appunto le “ganasce fiscali”.
Colma tale lacuna un comunicato stampa di questi giorni dell’Agenzia delle
Entrate, che invita i Concessionari per la riscossione a preavvertire i
contribuenti morosi – all’inutile scadenza del termine di 60 giorni dalla
notifica della cartella – che, nell’ipotesi in cui gli importi dovuti non
siano pagati entro 20 giorni dalla comunicazione stessa, il fermo
amministrativo della vettura diventerà operativo.
Questo periodo di moratoria consentirà pertanto al contribuente di
verificare – ancorché in termini ristretti – l’effettiva sussistenza
dell’obbligazione tributaria, ed evitare dunque tutti i disagi derivanti da
“ganasce fiscali” adottate, come sino ad oggi è avvenuto, direttamente.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!