10/04/2003

Ancora sulla vecchia Tremonti sud.

Come si ricorderà (v. Sediva News del 04/04/2003), da oggi è finalmente
possibile “spendere” – mediante la solita compensazione con i tributi
dovuti – il 10% dei crediti d’imposta maturati prima dell’8 luglio 2002 da
chi aveva investito in “zone depresse“ senza però poter utilizzare, tutto
o in parte, il “bonus” derivante dagli investimenti a causa dei successivi
interventi legislativi.
Senonchè, come si rileva dal provvedimento ora pubblicato in Gazzetta
Ufficiale, solo per quest’anno l’utilizzo è consentito nella misura del
10%, perché, per gli anni successivi al 2003, il recupero è invece
circoscritto al 6% (del “bonus”) per ciascun anno, e fino ad esaurimento
del credito d’imposta maturato e non ancora speso.
Resta naturalmente fermo il potere dell’ Agenzia delle Entrate di
verificare la sussistenza nel concreto di tutti i presupposti per la
spettanza del credito.
Rammentiamo che il codice tributo utilizzato nel mod. F24 per la
compensazione resta sempre il vecchio ”6734”, e l’anno di riferimento
quello dell’utilizzo del “bonus”, e dunque ora bisogna indicare il 2003.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!