07.04.03

Slitta a settembre il mod. 770 semplificato.

La dichiarazione dei sostituti d’imposta, come ben sappiamo, è divisa in
due parti: il mod. 770 semplificato per i rapporti di lavoro dipendente,
per quelli di lavoro autonomo e per i compensi provvisionali, e il mod. 770
ordinario per tutti gli altri rapporti caratterizzati da sostituzioni
d’imposta.
Il primo avrebbe dovuto essere trasmesso telematicamente entro il 30
giugno, ma tale adempimento è stato ora posticipato al 30 settembre, tenuto
anche conto che il modulo può eventualmente essere a propria volta scisso
in due parti, di cui una compilata dal consulente del lavoro perché
relativa al personale dipendente, e l’altra dal professionista (il quale
peraltro può ovviamente essere lo stesso consulente del lavoro) che assiste
l’imprenditore per gli eventuali rapporti di lavoro autonomo e/o
provvisionali. Naturalmente, sarà necessario che i due intermediari
abilitati alla trasmissione telematica, ove siano professionisti diversi,
si scambino i rispettivi codici fiscali da indicare nella dichiarazione.
Il secondo modello, chiamato 770 ordinario, riguarda invece le ritenute
operate sui redditi di capitale e gli altri rapporti di natura finanziaria,
e deve essere trasmesso telematicamente da un solo intermediario, ma la
scadenza, per esso, resta confermata al 31 ottobre.
Anche per le certificazioni rilasciate dai sostituti d’imposta, compreso il
CUD (che riguarda i redditi corrisposti ai dipendenti, ai pensionati ed ai
collaboratori coordinati e continuativi), è stato variato il termine di
consegna ai rispettivi percettori: qui, però, la scadenza, attualmente al
31 marzo, sarà anticipata al 15 marzo, sia pure a decorrere dal 2004.
Queste novità sono contenute in un DPR di razionalizzazione degli
adempimenti tributari in fase di pubblicazione.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!