21.02.03

Convertito in legge il d.l. integrativo della Finanziaria 2003.

Parliamo naturalmente del disegno di legge di conversione del decreto
legge 282/02, più volte commentato in questa Rubrica (v. , in particolare,
Sediva News del 10/02/2003 e del 27/01/2003) .
Eccone gli aspetti di maggior rilievo :
– riduzione delle aliquote per il condono “tombale” all’8%, 6% e 4%
dell’imposta lorda originaria;
– introduzione dell’importo fisso di euro 500,00 (per i soggetti
“congrui” e “coerenti”) o 700 euro ( per i soggetti “congrui” e non
“coerenti” ) per ogni annualità, a valere in ogni caso sia ai fini
delle imposte dirette che dell’IVA;
– slittamento al 16 aprile 2003 (dall’originario 16 marzo) del termine
per l’adesione al condono “tombale”, all’integrativa semplice, e
alle altre sanatorie, escluso il concordato il cui termine resta
fermo al 20 giugno;
– possibilità di chiudere le partite IVA inattive, sanando tutte le
eventuali irregolarità connesse ai mancati adempimenti, con il
pagamento di una somma pari a 100 euro;
– riduzione del “costo” per la definizione dei processi verbali di
constatazione, portato infatti al 18% dei maggiori componenti
positivi di reddito o dei minori componenti negativi risultanti dal
verbale (cui, comunque, bisogna poi aggiungere il 50% dell’Iva e
dell’Irap accertata);
– chiusura delle liti fiscali pendenti, con l’ancoraggio del suo “costo”
all’ultima sentenza depositata al momento della presentazione
dell’istanza di definizione, e cioè: a) 10% del valore della
controversia, se la sentenza è favorevole al contribuente ; b) 30% del
valore della controversia, se non è stata depositata alcuna sentenza;
c) 50% del valore della controversia, se la sentenza è sfavorevole al
contribuente;
– riapertura dei termini sia per la rivalutazione dei beni che per la
rideterminazione dei valori di acquisto della partecipazione e dei
terreni edificabili;
– previsione di una sanatoria per i diritti annuali dovuti alla Camera
di Commercio per le tasse automobilistiche erariali;
– proroga fino al 31 luglio 2003 dell’agevolazione Tremonti bis , sia
pure limitatamente ad alcune aree territoriali interessate da eventi
calamitosi.
Attendiamo, tuttavia, la preannunciata circolare esplicativa.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!