15/02/2003

Anche il Fisco, se sbaglia, paga i danni.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 1191 del 27.1.03, ha condannato
l’Amministrazione finanziaria a risarcire i danni ad un contribuente per
indebita iscrizione a ruolo di tributi.
Insomma, quando un comportamento doloso o colposo, quale, ad esempio,
l’aver ignorato il buon esito di un procedimento, lede il diritto
soggettivo di un cittadino arrecandogli un danno, questi può promuovere
l’azione di risarcimento nei confronti del Fisco, in conformità, del resto,
ai principi generali del nostro ordinamento.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!