13.02.2003

In arrivo la “grande “ riforma fiscale .

In questi giorni il Senato sta licenziando la legge-delega di riforma
fiscale , che dovrebbe dunque, a completamento dell’ “iter”, tornare alla
Camera per la sua definitiva approvazione.
A quel punto, il Governo dovrà pertanto lavorare sodo per l’elaborazione
del progetto più ambizioso, che è proprio la riforma fiscale generale
(la “grande” riforma, per l’appunto), la quale dovrebbe entrare in vigore
nel 2005.
Vediamone brevemente i punti più salienti:
– l’Irpef (quella odierna, ovviamente ) va in pensione e viene
sostituita con due aliquote: 23% per i redditi fino a 100.000,00 euro
e 33% per la parte di reddito superiore;
– le attuali detrazioni d’imposta (che comportano, come sappiamo,
altrettante riduzioni dell’ammontare dei tributi dovuti) vengono
sostituite con deduzioni (dall’imponibile, cioè dall’ammontare del
reddito) per tutte quelle spese considerate di valenza sociale, come
sanità, istruzione, previdenza, ecc;
– l’Irpeg (imposta sulle società) viene abbassata al 33%
– viene predisposto un testo unico relativo alle cinque imposte
erariali più importanti (sul reddito, sul reddito delle società, sul
valore aggiunto, sui servizi e sulle accise), raggruppate pertanto
in un unico corpo normativo.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!