7/11/2002

Provvedimenti urgenti per Campobasso e Catania

Sulla G. U. del 04/11/2002 è stato pubblicato il D.L. governativo n. 245
(di pari data) contenente interventi urgenti a favore delle popolazioni
molisane e siciliane recentemente colpite dalle ben note calamità naturali.
In estrema sintesi, il provvedimento sospende tutti i termini scadenti
fino al 31 marzo 2003 per l’adempimento di qualsiasi onere od obbligo
inerente a qualunque materia o rapporto, anche se di natura privatistica.
La sospensione riguarda espressamente i soggetti che alla data del 31
ottobre 2002 erano residenti nel territorio delle province interessate
dalle calamità.
Per quel che interessa in questa sede, rientrano pertanto nel decreto, in
particolare, anche gli obblighi di versamento dell’Iva, delle imposte, dei
contributi previdenziali, ecc…, scadenti – si ribadisce – entro la data
del 31 marzo 2003, la cui nuova e diversa scadenza verrà fissata con
apposito decreto.
Al momento, quindi, restano invece fermi i termini che scadranno dal I
aprile 2003 in poi, salva, evidentemente, una proroga e/o un’estensione
dell’ambito temporale di applicazione del decreto legge.
E così, ad esempio, il pagamento dell’Iva relativa al mese di gennaio 2003
(che sarebbe scaduto il 16 febbraio 2003) scadrà a data da destinarsi,
mentre quello dell’Iva di marzo 2003 scadrà regolarmente, per ora, il 16
aprile 2003.
Alle farmacie interessate dal provvedimento è stata data in ogni caso
comunicazione separata.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!