News del 5 ottobre 2003

Ancora sull’assegno di divorzio
La Cassazione torna infatti sul tema (con sentenza n. 14004/2002),
sancendo questa volta il persistere del diritto del coniuge alla percezione
dell’assegno divorzile (dall’altro coniuge , ovviamente ) anche quando egli
abbia nel frattempo maturato un trattamento pensionistico.
Invero, precisa la Suprema Corte, l’assegno può venir meno soltanto in
presenza di ulteriori redditi personali che (magari con l’aiuto proprio
della pensione) consentano al coniuge “mantenuto “ di conservare lo
stesso tenore di vita assicuratogli in costanza del matrimonio.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!