11/09/2002

La responsabilità solidale tra coniugi in caso di dichiarazione congiunta

La Sezione tributaria della Cassazione, con sentenza n. 12371 del 22 agosto
2002, ha stabilito che, quando i coniugi abbiano presentato congiuntamente
la dichiarazione dei redditi, ed uno soltanto dei due, per definire in modo
agevolato la propria posizione personale, abbia prodotto la famosa
“dichiarazione integrativa”,la responsabilità solidale tra loro con
riguardo ai redditi dichiarati dall’altro coniuge permane
incondizionatamente.
La Suprema Corte spiega l’orientamento con i principi propri del regime
di comunione che, almeno astrattamente, consente a ciascun coniuge di
godere anche dei redditi dell’altro.
E’ ben vero, aggiunge la Cassazione, che questo rapporto potrebbe
successivamente mutare, ad esempio per la sopraggiunta separazione
personale, e però quel che rileva, a questi fini, è soltanto il rapporto
esistente al momento in cui i redditi sono stati prodotti e dichiarati.
Il principio, anche se apparentemente iniquo, sembra tuttavia
giuridicamente condivisibile.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!