04/09/2002
Il bonus per le assunzioni

Abbiamo già indicato nella nostra News del 23/8/2002, che per le assunzioni
di dipendenti ultra venticinquenni disoccupati nel biennio precedente, il
credito d’imposta di € 413,17 é stato abolito a far data dall’8 luglio
2002.
Interviene ora l’Agenzia delle Entrate con circolare n. 73/E del 2
settembre, per puntualizzare che il beneficio vale fino al 30 giugno e non
all’8 luglio, in quanto l’incremento della base occupazionale va calcolato
alla fine di ogni mese, e l’ultimo utile, cioè quello prima dell’entrata in
vigore del decreto legge, è il mese di giugno.
Per di più, i fondi stanziati per il 2002 sono esauriti alla medesima data
del 30 giugno come sancito da un decreto interdirigenziale del 01 agosto
2002 pubblicato in G.U. il 06 agosto 2002.
Precisa ancora l’Agenzia delle Entrate, che coloro i quali hanno realizzato
l’incremento occupazionale al 30 giugno 2002, potranno continuare a
beneficiare del “bonus”, mentre nell’ipotesi in cui l’incremento si sia
realizzato in data successiva, non si applicano sanzioni ed interessi nei
confronti di coloro che hanno utilizzato il credito d’imposta
successivamente alla data di pubblicazione del decreto che ha comunicato
l’avvenuto esaurimento dei fondi disponibili, a condizione che l’utilizzo
sia avvenuto entro 30 giorni dalla di pubblicazione in G.U. del decreto (e
dunque entro il 05 settembre) e che entro lo stesso termine avvenga la
restituzione spontanea degli importi indebitamente utilizzati.
Di questo argomento, tuttavia, sarà bene parlarne con i consulenti del
lavoro.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!