26 giugno 2002
Imbarcazioni date a nolo.

Il Ministero delle Finanze, con circ. n. 47/E del 07/06/2002, ha precisato
che chi concede in locazione o in noleggio una barca deve assoggettare a
IVA 20% l’ammontare del nolo soltanto quando l’utilizzo dell’imbarcazione
avvenga nel territorio dell’Unione Europea.
E però, quando sia oggettivamente difficile l’individuazione delle aree
territoriali effettivamente utilizzate dal noleggiatore, il locatore può
determinare forfettariamente il tempo trascorso nelle acque territoriali
dell’Unione rispetto a quello trascorso al di fuori; ma la percentuale di
forfettizzazione varia in funzione della tipologia dell’unità da diporto.
Ad esempio, per un’imbarcazione a vela di lunghezza superiore a 24 metri,
il corrispettivo da assoggettare ad Iva è il 30% di quello complessivamente
convenuto tra le parti; per le barche a vela fino a 10 metri e quelle a
motore di lunghezza compresa tra 7.51 e 12 metri, va assoggettato ad Iva
il 60% dell’intero corrispettivo; ecc…

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!